fecunda italia facebookfecunda italia twitterfecunda italia google plusfecunda italia pinterest

Prodotti tipici

I prodotti tipici alimentari italiani sono tutelati e riconosciuti da diversi marchi emessi dalla Unione Europea. Questi prodotti tipici appartengono alle categorie di formaggi freschi e stagionati, vini, oli, carni, ortofrutta, pasta, pane e tantissimi altri.

L’Italia attualmente vanta il primato per il maggior numero di alimenti tradizionali riconosciuti dall’Unione Europea, infatti ad oggi, sono riconosciuti ben 269 prodotti tipici iscritti nel registro delle denominazioni di origine protetta (DOP), delle indicazioni geografiche protette (IGP) e delle specialità tradizionali garantite (STG): Aggiornato al 22 dicembre 2014 nel registro del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali – link al registro del Mipaaf

Dal registro del Ministero ne risultano ben 161 a marchio DOP, 106 IGP e 2 STG. I vini riconosciuti, invece, sono ben 523 divisi tra DOCG, DOC, IGT.

 

Il marchio DOP

I prodotti tipici con marchio di Denominazione di Origine Protetta indicano che l’origine di quel prodotto è legata ad un territorio specifico. Il luogo può essere una località, una Regione o, in rari casi, anche un Paese intero. Oltre ad appartenere ad un determinato territorio, il prodotto deve essere lavorato con metodi artigianali che si sono sviluppati nel luogo stesso di origine.

La Comunità Europea con l’attribuzione di questo marchio a un prodotto vuole tutelare giuridicamente la sua denominazione e garantirne l’origine, il legame con quel territorio e dunque anche la tradizionalità.

Ogni prodotto è legato al suo disciplinare di produzione.

Questo è un documento approvato dalla Comunità Europea che descrive quali siano i processi di produzione per quel determinato prodotto. Ogni produttore deve attenersi alle regole imposte nel disciplinare, il rispetto di tali regole è garantito da un organismo di controllo autorizzato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali che effettua controlli sui produttori al fine di vigilare su possibili produzioni non conformi.

prodotti tipici

Le denominazioni a marchio DOC e DOCG

Questi marchi di qualità sono impiegati nell’enologia per attribuire a un vino la garanzia di provenienza.

I vini con marchio di Denominazione di Origine Controllata indicano l’area geografica specifica in cui avviene la raccolta dell’uva e la sua trasformazione in prodotto finito.

Questa certificazione la troviamo su vini la cui qualità è fortemente correlata al territorio di origine, per cui gli aspetti pedo-climatici della suddetta area rappresentano un aspetto cruciale per l’attribuzione del marchio.

I vini con Denominazione di Origine Controllata e Garantita specificano il luogo preciso di raccolta e produzione; a differenza dei DOC sono sono molto più precisi e possono anche restringere l’area geografica a un singolo Comune e anche a una singola azienda.      

prodotti tipici      prodotti tipici
 

Il marchio di origine IGP

Un prodotto con marchio di Identificazione Geografica Protetta è un prodotto alimentare la cui qualità è strettamente legata all’origine geografica di un determinato territorio e la cui produzione, trasformazione e/o elaborazione avviene nel’area geografica stessa.

Possiamo pensare alle svariate colture vegetali che nel corso dei secoli si sono adattate ad alcune caratteristiche pedo-climatiche di una specifica area, sviluppando una capacità di adattamento che, unita alla sapienza contadina, ha generato frutti e vegetali di alta qualità, che solo in determinate condizioni di clima e terreno posso crescere.

La Comunità Europea quindi emette il marchio IGP a tutti quei prodotti agricoli e alimentari che si identificano con queste caratteristiche.

prodotti tipici
 

 

Specialità Tradizionale Garantita S.T.G.

Il marchio di Specialità Tradizionale Garantita è anch’esso riguardante l’origine del prodotto, ma che garantisce che la produzione di un prodotto avvenga seguendo composizioni o metodi di produzione tradizionali presenti in una determinata zona.

prodotti tipici
In Italia, dati gli eventi storici succedutisi e le tradizioni alimentari tramandate nel tempo, ogni prodotto è maggiormente presente in un determinato luogo, perché nel corso degli anni ha avuto un maggior impiego o facilità di produzione. Quindi i prodotti tipici si dividono anche in base alle Regioni e Provincie, configurandosi come prodotti tipici toscani, siciliani, calabresi, pugliesi, campani e cosi via.

Elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali Italiani riconosciuti dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali